Chi Siamo

CAVIT OGGI

about-01

Cavit (Cantina Viticoltori del Trentino) è una cooperativa che unisce 10 cantine sociali trentine con 4500 viticoltori associati.
Oggi Cavit raccoglie, esamina e seleziona le materie prime prodotte dalle cantine associate, controllando ogni fase: dall’affinamento all’imbottigliamento, il tutto nel rispetto dell’ambiente.

Cavit collabora con il rinomato Istituto Agrario di San Michele all’Adige (Fondazione Edmund Mach), che forma i tecnici più qualificati, e con altri centri di ricerca enologica nazionali.
Il risultato è una qualità premiata da innumerevoli riconoscimenti nazionali e internazionali.

Virtual tour

LA STORIA

La Storia - Cavit

La storia di Cavit inizia nel 1950, quando alcuni viticoltori, consapevoli dell’unicità della loro terra e desiderosi di valorizzare i loro prodotti, si associano dando vita a un Consorzio di Cantine Sociali, embrione di Cavit.
Il Consorzio nacque per assistere le cantine associate e promuovere la “cultura” del vino di qualità in tutta la regione, supportando i viticoltori in ogni fase.

Nel 1957 alla funzione tecnica venne affiancata la funzione commerciale: il Consorzio si dotò di una cantina per le accresciute esigenze degli associati.

Nel 1964 venne costruita l’attuale sede di Ravina di Trento, potenziata a partire dal 1977 fino a raggiungere gli odierni 80.000 mq.

Da allora Cavit è diventata il punto di riferimento per la produzione vitivinicola trentina.

CANTINE ASSOCIATE

Una capacità quella di Cavit che nasce dalla rete delle 10 cantine, eredi del patrimonio valoriale vitivinicolo trentino e della specializzazione delle principali aree vitivinicole di questa regione, che Cavit riesce a coprire integralmente.

cantina_img_ita

1 Cantina Sociale ROVERÈ DELLA LUNA (VALLE DELL’ADIGE)

2 Cantina ROTALIANA di Mezzolombardo (CAMPO ROTALIANO)

3 Cantina TOBLINO (VALLE DEI LAGHI)

4 Cantina Sociale di TRENTO (VALLE DELL’ADIGE)

5 Cantina ALDENO (VALLAGARINA)

6 Cantina VIVALLIS di Villalagarina (VALLAGARINA)

7 AGRARIA RIVA DEL GARDA (ALTO GARDA)

8 Cantina D’ISERA (VALLAGARINA)

9 Cantina MORI COLLI ZUGNA (VALLAGARINA)

10 Cantina Sociale Viticoltori in AVIO (VALLAGARINA)

 

MASO TORESELLA

Maso Toresella

La sede di rappresentanza dell’azienda è Maso Toresella, sul lago di Toblino: un’antica e incantevole villa circondata da vigneti. Fondato nel Cinquecento dai Principi Vescovi di Trento, si estende su 6,5 ettari in uno dei luoghi più incantevoli del Trentino.

Qui, Cavit e l’Istituto Enologico di San Michele all’Adige (Fondazione Edmund Mach) hanno fondato un centro di sperimentazione avanzata, da cui ha preso il via il primo embrione del “Il Maso”, un progetto viticolo ed enologico destinato a creare prodotti di altissimo pregio come i vini della linea : “I Masi trentini” , veri e propri “cru”.

LA SOSTENIBILITÀ

about-01

In Trentino la cultura della sostenibilità e della tutela del territorio è parte integrante della sua storia. Naturalmente, Cavit segue questa tradizione, impegnandosi in 4 aree principali:

LE CERTIFICAZIONI
Cavit ha conseguito e rinnovato nel tempo la certificazione UNI EN ISO 9001:2008. Ulteriori certificati internazionali sono il certificato BRC (Global Standard for Food Safety – British Retail Consortium) e IFS (International Food Standards).Nel 2009 ha ottenuto la Certificazione secondo la norma internazionale UNI EN ISO 14001:2004 per i sistemi di Gestione Ambientale. Nel 2014 ha conseguito la Certificazione del sistema di gestione salute e sicurezza nei luoghi di lavoro secondo lo standard OHSAS 18001 ed il Certificato di Eccellenza che viene consegnato da Certiquality ad una selezione di Imprese che hanno dimostrato un impegno volontario responsabile nella propria governance aziendale, avendo infatti raggiunto le tre certificazioni.

Politica Aziendale

TECNICHE AGRICOLE ALL’AVANGUARDIA
Cavit aderisce da oltre venti anni al “Protocollo per una produzione viticola di qualità in Trentino”, nel segno di un’agricoltura pienamente sostenibile.

RISPARMIO ENERGETICO
Un ulteriore aspetto su cui l’azienda ha investito negli ultimi anni riguarda la riduzione dei consumi di energia e acqua.

Nell’ottica di ridurre le emissioni di CO2 derivanti dal consumo di energia elettrica nelle diverse attività produttive, Cavit ha realizzato 3 importanti impianti fotovoltaici che, generando oltre 800 Mwh l’anno, permettono all’azienda di coprire l’intero fabbisogno energetico attraverso fonti rinnovabili.

PICA
Cavit sta sviluppando un innovativo sistema tecnologico in grado di razionalizzare il fabbisogno di acqua delle colture in virtù delle specifiche necessità del territorio e delle condizioni meteorologiche, eliminando così ogni forma di spreco.

PICA

PICA: UN SISTEMA TECNOLOGICO INNOVATIVO

Dal 2010 Cavit sta sviluppando il progetto Pica (Piattaforma Integrata Cartografica Agriviticola), uno studio intrapreso in collaborazione con MPA Solutions e i centri di ricerca di eccellenza del Trentino, Fondazione Edmund Mach (FEM) e  Fondazione Bruno Kessler (FBK), articolato su 2 livelli. Il primo definisce la scelta dei vitigni ideali in base ai parametri tecnico ambientali del territorio, il secondo prevede la realizzazione di un sistema d’avanguardia per permettere agli agronomi delle cantine e agli enologi di ricevere informazioni specifiche per ogni vigneto, relative alle diverse fasi di cura delle viti.

Scopo del progetto è orientare il viticoltore e la gestione “ambiente-paesaggio-territorio” in un’ottica di sostenibilità totale, che tenga in debita considerazione gli aspetti ecologici, sociali ed economici.

PICA